[Cinquanta Sfumature di Bianco]
Scritto da Elena il 4 August 2014 / 0 COMMENTI
…e se piove il giorno del matrimonio?!?

Devo dire che nella mia carriera sono stata fortunata (e più di me soprattutto gli sposi) perchè ho avuto veramente pochi matrimoni con pioggia (li potevo contare sulle dita di una mano prima di questo piovosissimo 2014 !!!), vuoi anche perchè da noi (nella mia zona Modena, Carpi e Reggio Emilia) la stagione prevalente in cui si celebrano i matrimoni è l’estate!

Ma se quel giorno dovesse piovere?!?

Si sa, si può cercare di programmare  tutto, ma non il tempo atmosferico!!!

Innanzitutto, niente panico! Se l’organizzazione è stata efficace, non avrete grossi problemi, perchè il piano B (e come dico sempre “B” sta per Brutto tempo) era già stato concordato e organizzato e non è necessario correre ai ripari all’ultimo momento!

sposi bagnatiCosa significa “organizzare il piano B”? semplicemente immaginarsi lo svolgimento del ricevimento tutto all’interno della location scelta,  negli ambienti coperti a disposizione.

Cosa è importante prevedere e verificare quando si mette a punto il piano “B”?

Fondamentalmente si devono stabilire GLI SPAZI per i diversi momenti del ricevimento – dove si fa il cocktail di benvenuto e i buffet degli antipasti, dove la cena seduti, dove il taglio della torta, dove i balli per la festa, dove si sistemerà chi fa musica, …  – ovviamente per mantenere un ricevimento “movimentato” e non costringere gli invitati a stare tutto il tempo nello stesso ambiente, è preferibile avere a disposizione diverse sale, in modo che le persone possano muoversi liberamente e il ricevimento rimanga dinamico come era stato progettato in caso di bel tempo.

valecav 1

Se è prevista la CERIMONIA CIVILE IN VILLA e  se era stata progettata in giardino, è necessario prevedere una stanza in più interna alla locations dove trasferire la celebrazione del rito! Dev’essere in più rispetto alle altre usate per il ricevimento perchè il catering non ha il tempo materiale di disallestire la zona cerimonia e farla diventare zona aperitivo o cena! Inoltre è più bello che sia uno spazio a parte, dedicato, diverso da quelli che si utilizzeranno dopo per la festa.

valecav 2Capite che queste soluzioni non possono essere improvvisate o create dal nulla: è quindi molto importante, nel momento in cui si sceglie la location, valutarla anche per gli ambienti interni che potranno essere utilizzati in caso di brutto tempo. Non lasciatevi abbagliare da una villa che ha sì un meraviglioso giardino, ma che ha come soluzione al coperto un’unica struttura, perchè significa che con la pioggia costringerete voi e i vostri invitati a passare tutto il ricevimento in quell’unico ambiente! Valutate  le condizioni degli ambienti interni che la location offre in caso di brutto tempo e di freddo (è possibile scaldare gli ambienti? gli ambienti al coperto sono ben riparati? sono pavimentati o è un tendone in mezzo al prato?).

IMG_4816bNel momento dell’ultimo sopralluogo con i vari fornitori (catering, wedding planner, …) prima del matrimonio non dimenticate di stabilire con precisione come si dovrà svolgere il ricevimento in caso di pioggia, perchè il giorno del matrimonio dovrà già essere tutto pianificato. In questo modo siete sempre voi che decidete come si svolge la giornata, sapete esattamente  cosa succede, come sarà e tutto si potrà svolgere serenamente.

In caso di pioggia poi potreste decidere di fornire voi ai vostri invitati gli OMBRELLI  per ripararsi nei vari tragitti – o bianchi o del colore dominante del vostro matrimonio! –  e spesso è un acquisto che viene deciso all’ultimo momento, sulla base delle previsioni del tempo!

ombrelli invitatiE le FOTO?!?! non disperate, con la pioggia o il brutto tempo capita che ci siano cieli e condizioni atmosferiche che fanno sì che vengano realizzate delle foto meravigliose! Inoltre l’ombrello diventa un particolare, un accessorio che movimenta le foto in posa. Se poi siete stati lungimiranti, la location che avete scelto potrebbe avere degli angoli, delle stanze riparate, di grande bellezza a vostra dispozione per le foto!

rainInsomma, in sintesi, a mio parare la valutazione di come organizzare il ricevimento in caso di brutto tempo avviene già nel momento in cui si sceglie il luogo dove realizzarlo; con il bel tempo “tutti i santi aiutano” (anche se bisogna prestare ugualmente attenzione al troppo bel tempo, ossia alla possibilità che ci sia un caldo torrido!), ma bisogna trovare una soluzione soddifacente anche per il cattivo tempo, di modo che non venga vanificata tutta la preparazione che ha richiesto tanto sforzo e che il matrimonio rimanga la giornata che gli sposi hanno sognato!

Ovviamente un buon Wedding Planner ha già fatto questo tipo di valutazione e sa indirizzarvi verso quei luoghi che garantiscono un’ottima realizzazione con qualsiasi tempo atmosferico!

Ci avevate mai pensato?

Alla prossima!

INFORMAZIONE DI SERVIZIO: anche il blog per un po’ va in ferie, ma voi potrete rileggervi tutti i vecchi post che vi siete persi! Buona estate!!!

 

 

 

Tags: , , , ,

Commenti

I commenti sono chiusi.