[Cinquanta Sfumature di Bianco]
musica dal vivo per festa all'aperto
Scritto da Elena il 15 April 2013 / 0 COMMENTI
La musica al ricevimento: la colonna sonora del vostro matrimonio

Nell’impostazione più tradizionale e diffusa del ricevimento possiamo identificare 4 momenti musicali principali, ognuno con le proprie caratteristiche, per impostare la musica al ricevimento.

musica ricevimento

Momento dell’accoglienza e dell’aperitivo

Gli invitati arrivano nel luogo del ricevimento e, mentre aspettano l’arrivo degli sposi, sorseggiano cocktail e gustano i numerosi antipasti a buffet. In questo momento l’atmosfera da ricreare è proprio quella del cocktail party, con musiche da ascolto (la cosiddetta easy listening), canzoni dal mood più tranquillo, magari qualche ever green cantato da bravi interpreti o un accompagnamento di jazz classico. In questa fase del ricevimento è da preferire un sottofondo musicale che concili la conversazione, non troppo lento o romantico, ma che sottolinei il carattere frizzante, brioso della festa appena iniziata. Durante questo momento c’è l’arrivo ufficiale degli sposi (che arrivano per ultimi, di rientro dalle foto) che spesso viene sottolineato con una canzone – di solito molto allegra e “carica” – ad hoc proprio per evidenziare l’arrivo della neo coppia.

Momento della cena/pranzo seduti

In questa fase gli invitati hanno preso posto a sedere per la cena (o il pranzo) servita. In questo momento è importantissimo che la musica sia un sottofondo leggerissimo, principalmente musicale, che non interferisca e intralci in alcun modo la conversazione e che non aumenti il caos sonoro. L’amplificazione della musica in questa fase ha un’importanza fondamentale perché dovrà essere equilibrata e uniforme in tutto lo spazio del ricevimento per evitare che le persone vicine alla sorgente diventino sorde e quelle lontane non sentano assolutamente niente.

taglio torta

Momento del taglio della torta

Di solito gli sposi riuniscono i propri invitati attorno alla torta per il tradizionale taglio. Questo momento è accompagnato da una canzone/musica romantica, scelta dagli sposi, brano che in qualche modo è significativo per loro. Durante questa canzone, oltre al taglio, potrebbero partire i fuochi d’artificio, gli sposi possono fare un ballo romantico, … diciamo che è una parentesi musicale romantica riservata agli sposi e rimarrà per loro un ricordo indelebile.

musica al ricevimento

Momento della festa

Se il ricevimento si svolge di sera, dopo la torta parte la festa vera e propria con musica più carica, che invita tutti a ballare e a scatenarsi. La scaletta, o almeno i pezzi che non possono mancare saranno stati decisi con gli sposi e un bravo dj (o un buon gruppo dal vivo) saprà modulare la selezione delle canzoni “tastando il polso” di gradimento degli invitati, modulando le scelte in modo che tutti siano coinvolti (anche i genitori degli sposi) e ci sia varietà di generi e di vivacità. Se il ricevimento si svolge all’ora di pranzo, sarà forse più difficile coinvolgere gli invitati in danze scatenate, a meno che la festa non si protragga fino a dopo il tramonto. In ogni caso un gruppo dal vivo saprà sicuramente intrattenere gli ospiti e spingerà i più “festaioli” a lanciarsi in danze.

musica al ricevimento

in sintesi

Schematicamente questi sono i momenti della musica al ricevimento, diverse tipologie di brani selezionati,  in ognuna deve essere garantita la possibilità di chiacchierare e quindi il volume o la diffusione deve tener conto di chi preferisce stare ai margini della festa e proseguire la serata chiacchierando piacevolmente con gli altri invitati senza essere costretto ad alzare la voce.

È importante avere un momento di incontro con chi si occuperà della musica al ricevimento per decidere lo stile della festa. Per intenderci lo stile può variare da uno più “Ballo di Simone” ad uno più da  DJ set da discoteca, privilegiare la musica italiana o avere una selezione consistente di balli latino americani, insomma, pur mantenendo la varietà, sarà cura degli sposi con il dj (o il gruppo) definire un po’ lo stile musicale,  tenendo conto sia dei gusti degli sposi che dei propri invitati.

musica al ricevimento

Se poi siete amanti del genere Karaoke, assicuratevi che le persone che avete ingaggiato abbiano l’attrezzatura e siano disponibili a realizzarlo. Inoltre assicuratevi anche che abbiano un buon numero di “brani di riserva” perché è molto facile che gli invitati facciano richieste speciali.

Insomma, anche la musica al ricevimento per essere efficace non deve essere lasciata al caso, ma deve prevedere una buona progettazione, un’ottima realizzazione e una regia attenta. Per ottenere tutto questo vi dovete affidare – come sempre –a professionisti seri e a un bravo wedding planner!

Alla prossima!

Tags: ,

Commenti

I commenti sono chiusi.