[Cinquanta Sfumature di Bianco]
Scritto da Elena il 2 December 2013 / 0 COMMENTI
Truccatore e parrucchiere per la sposa

Per non sbagliare truccatore e parrucchiere, ossia come scegliere e prendere il meglio dalle sedute pre-matrimonio con estetista/truccatrice e parrucchiere.

Parrucchiere ed estetista sono importantissimi per il look della sposa. I migliori professionisti non solo sono in grado di effettuare una bellissima acconciatura e un trucco impeccabile, ma il loro intervento sa interpretare ogni sposa rispettando la sua personalità e riuscendo ad esaltare la sua bellezza ed emozione. Insomma quella con truccatore e parrucchiere è una specie di seduta di psicoterapia che vi porterà al SI’ con una notevole sicurezza e una bella dose di autostima!

truccatore e parrucchiere

ISTRUZIONI PER L’USO:

  • Trucco e acconciatura gestiti da professionisti devono essere in grado di valorizzare al massimo il portamento e la fotogenia. I fotografi saranno i primi ad apprezzare un intervento ben fatto, che risparmierà loro gran parte della postproduzione in Photoshop! Brufoletti, macchioline, naso lucido lasceranno il posto a una pelle luminosa, naturale, a prova di lacrima.

GIOALAN016c

  • I capelli non dovranno nascondere o coprire una parte del viso, per lasciare al fotografo la possibilità di riprendervi da destra o da sinistra senza trovarsi in difficoltà. Sì a ciocche che scendono naturali, ma leggere.
  • Truccatore e parrucchiere dovrebbero incontrarvi almeno una volta prima delle nozze e vedere il vostro abito indossato (meglio se in fotografia e completo di copri spalle o altro accessorio). Attraverso una o più prove saranno in grado di individuare la perfetta armonia di abito e bouquet con i vostri tratti somatici e con la vostra statura e portamento, per rendervi più bella di quanto siate mai stata.
CHIASIM006
  • Se in occasione del vostro matrimonio desiderate un totale rinnovamento del look, meglio pensarci almeno cinque o sei mesi prima, per avere modo di adattarsi al cambiamento e apportare le eventuali variazioni. Un improvviso taglio drastico o un nuovo colore non dovranno indurre il vostro futuro marito a chiedersi chi è mai questa sconosciuta che si avvicina all’altare. Anche se il rischio è connaturato in voi, scegliete un’altra occasione per esprimerlo.
  • L’acconciatura deve coordinarsi allo stile dell’abito e alle proporzioni della sposa, ad esempio lo chignon tende a slanciare la figura per cui le pettinature raccolte si addicono alle persone di media e piccola statura, mentre i capelli lunghi sciolti sulle spalle valorizzano le corporature alte e snelle. Se le vostre forme sono morbide, morbida dovrà essere anche l’acconciatura, sciolta o semiraccolta con ciocche naturali che incorniciano il viso e il decolleté. La pettinatura dovrà anche tenere conto degli accessori, soprattutto del velo: decidete insieme e poi provate finchè non vi sentirete a vostro agio!

truccatore e parrucchiere

  • Lasciate perdere le acconciature costruite come installazioni architettoniche alla Maria Antonietta: pur essendo di grande contenuto tecnico e di grande impatto visivo, non sempre valorizzano il vostro viso, ma più spesso danno modo all’acconciatore di misurarsi con sfide gravitazionali. Se una pettinatura così “non si è mai vista” ci sarà un motivo…!
marie antoniette
  • Tutto ciò che tende a illuminare il viso è indicato per i capelli: i colpi di luce così come i fermagli decorativi, i diademi, i fiori freschi. Attenzione però alle calle: la loro forma a punta rischia di ricordare le orecchie dei vulcaniani di Star Trek!

  • Per far risaltare al meglio il make-up è utile fare una serie di trattamenti estetici: pulizia del viso e del collo, massaggi, manicure, pedicure, ceretta e docce abbronzanti o lampade, queste ultime da gestire con moderazione. Sappiate che si impone sempre più il trend “pelle di luna”. Emerge dalle passerelle, con precisi diktat da parte dei make up artist  e anche le star vi si adeguano, con incarnati diafani e trucco nude, che c’è ma non si vede. Scarlett Johansson, Anne Hathaway, Cate Blanchett e molte altre bellissime hanno seguito l’esempio di Nicole Kidman e considerano il pallore una grande dote.
  • Evitate nel trucco linee e colori troppo netti e a contrasto che rischiano di “indurire” lo sguardo o i tratti del viso.
Unico neo di Kate il make up con la doppia riga bianca e nera sotto gli occhi che, a mio parere, la invecchia un po’…

In sintesi

Scegliete per il grande giorno uno stile che – come tutto il resto – vi rappresenti (sia che siate un tipo “natural” o delle “make up addicted” ), il trucco e l’acconciatura servono a valorizzarvi, a farvi apparire radiose, splendenti e a vostro agio, non delle creature sconosciute alla maggior parte dei vostri invitati solo per risultare simile a questo o a quel modello di bellezza, con il rischio di strafare! Ricordatevi che rimarranno le foto a testimoniare la vostra bellezza il giorno del matrimonio e dovrete poterle guardare tra qualche anno esclamando “Aaaahhh…. Come stavo bene!”.

truccatore e parrucchiereQuindi, anche in questo caso, affidatevi  a professionisti (resistete alla tentazione di fare tutto da sole e per una volta fatevi coccolare!). Se non avete truccatrici e parrucchieri di fiducia (e almeno che non siate nello show business difficilmente una persona ce li ha) partite per tempo per avere la possibilità di fare più prove con professionisti diversi. Fatevi consigliare da esperti del settore. Agli appuntamenti portate immagini di quello che vi piacerebbe o di come vi immaginate il trucco e i capelli; probabilmente non verrete truccate e pettinate così, ma in questo modo i professionisti capiranno quali sono i vostri gusti e potrete discutere insieme se sono stili che vi valorizzano o meno.

Non sapete proprio a chi affidarvi?

CONTATTACI!

Tags: , , , ,

Commenti

I commenti sono chiusi.