[Cinquanta Sfumature di Bianco]
riviste e cataloghi di matrimonio
Scritto da Mother Queen il 14 March 2016 / 0 COMMENTI
Consigli da Wedding Planner

Con l’approssimarsi della Pasqua di redenzione, pubblico scene di vita vissuta (acidamente descritte e diligentemente suddivise), nell’intento di catartica purificazione del mio animo. Da domani sarò più buona, dolce e romantica, come si addice (pare) a una perfetta wedding planner. Tutte le scene iniziano con “Mi daresti un consiglio?”

Caso 1, l’Ingenua

7a9b0a3ef81cad3c653c67adcb71cf26
-Fai la wedding planner? Che bello, anch’io sto iniziando! Ho fatto un corso online e sto per aprire qui in città! Sai con tutte le conoscenze che ho..! Volevo solo chiederti un favore: mi potresti dare i contatti dei tuoi fornitori? Io non saprei come trovarli e poi come faccio a sapere se sono affidabili?- Questa disarmante ingenuità meriterebbe un premio, ma preferisco restare sul vago e rimandare a un’altra occasione, o meglio a mai più, la cessione gratuita di metà del valore della mia azienda.

Caso 2, la Filona

meryl_streep
-Fai la wedding planner? Ma guarda che caso! Si sposa mia figlia e vorrei proprio chiederti qualche consiglio. Per esempio, mi suggerisci un ristorante con piscina, un fiorista bravo, un fotografo che faccia anche il video, un tema originale che nessuno ha mai pensato, una band per il ricevimento, un atelier per l’abito…-. Sulla punta della lingua è pronta al lancio una cosa come: -Per 500 euro ti do tutti i consigli che vuoi-, ma invece ripiego su un –Volentieri! Ora ho un impegno, ma chiamami in ufficio che ti fisso un appuntamento-. Di solito non la vedo mai più.

Caso 3, la Creativa

hobbies1
-Fai la wedding planner? Davvero? È quello che ho sempre sognato anch’io, dev’essere così bello e divertente! Quanto mi piacerebbe; prima o poi lascerò il lavoro perché sono una creativa e la vita d’ufficio mi distrugge- . So che non è finita qui e mi preparo al resto, che arriva puntualmente: -Anzi guarda, se qualche volta hai bisogno, posso venire a darti una mano. Se vuoi, ti porto tutti i miei lavori-. Io dichiaro impegni di varia natura, impreparata a visionare centrini, ricami, lavoretti di pasta di sale o altri materiali che non serviranno mai in nessun matrimonio!

Caso 4, la Virtuosa

crafts-diy-inspiration-dress-form-fashion-girl-Favim.com-403630

-Fai la wedding planner? Sai che mi sposo? Però io preferisco fare una cosa semplice, faccio tutto da sola. Non mi piace lo sfarzo, non voglio certo i fuochi d’artificio…- Qui tento di inserirmi dicendo che il wedding planner è appunto colui che ti semplifica le cose e che i fuochi d’artificio non piacciono neppure a me, sono solidale col mio cane la notte di Capodanno… Ma niente da fare. Prosegue imperterrita: -Poi ormai abbiamo già tutto, location e catering sono fermati, le foto le fanno gli amici, niente fiori che poi appassiscono, niente musica che tanto nessuno balla-. Si schernisce, spiritosa: -No, no, noi non siamo proprio gente da wedding planner!- Ecco, ora sulla punta della lingua ne ho un’altra: -Che coincidenza, noi non siamo wedding planner per gente come te!-. Ma invece rido per la bella battuta e le auguro ogni felicità.

Un segreto però ve lo posso svelare: andate in edicola e investite una bella cifra in riviste specializzate. Loro sì che danno buoni consigli!

Buona Pasqua a tutti, con tutto il mio affetto!
MQ

Tags: , , , , , , ,

Commenti
Lascia un commento